martedì 1 novembre 2016

Il cartel par Udinese - Torin

Biele partide, e ae fin risultât just, e pobon, cualchidun al à zuiât ben, cualchidun mâl, ma si va in miôr, e che al è vonde. No sin magari ancjemò fuarts di fâ pôre, ma se rivin adore a doprâ De Paul e cualchi altri par la miôr, nol sarà un campionât di faturis.

domenica 23 ottobre 2016

Il cartel par udinese pescara

Biele partide e finalmentri si è viodut un tichinin di balon e ancje se si podeve patì alc di mancul e je lade ben. Zapata e Thereau partidis di grande sostance, Fofana forsit cualchi falopute ma grant lavor tal mieç e Kums aromai al è chel che al dà i timps a dut. E ben widmer, che al à corut tant che un cavret. Bon, il Pescara si è impegnat a regalanus rigors... ma va ben cussì :)

lunedì 17 ottobre 2016

Schenis


A feminis e vielis
No sai dî di no
No rivi
Di voltâi la schene
Che di schene 'nd ai
Dome une
E restât cence mi strissini
Dì e gnot
Tant che un lacai
Framieç lis aruedis
Di machinis e camions
E mai mi cjapin sot.
Ogni volte o rivi
Di chê altre bande
De strade, là che un vieli
O une femine mi domande
Une altre 
Schene.

domenica 9 ottobre 2016

Sunôrs dal cricâ dal dì

Il cricâ dal dì al matee
Al figote la gnot
Par parâle vie cun gracie.
La plete des nulis
Si plate daûr dai cops
E jenfri lis guselis
Di un peç
I sturnei za si preparin
A semenâ zarde
Tal cidinôr da la domenie matine
No sedi mai
Che la samence de Vierte
E cjapi
Su chest Otubar in vuaite
A spietâ la vuere
Di chest Unvier
Cui siei soldâts fats di fuee
Che e criche
E jerbe mute
Che no cisiche plui.

domenica 2 ottobre 2016

Lis pignatis par Udinese - Lazio

Al è di tant che no scrîf lis padielutis par la Udinese.
Chest an mai, e in efiets, ti passe la voie.
Come îr, che si è lâts cjase cu la disperazion, par vê viodût une scuadre inferiôr e un public ancjemò plui inferiôr di lôr.
E alore lis padielutis.

Karnezis 3 su 5.
Parcè che al à cjapât trê goi ma no savarès ce colpe dâi. A jentravin di dutis lis bandis, ce che al veve di parâ lu à parât. Al displâs vê un puartîr cussî brâf che nol covente a nuie. Il cartel al jere par lui, ma no i à puartât fortune.

Adnan 1 su 5
Il problema nol è Adnan. Lui jal à met dute, e se un al dîs il contrari, al è un che a balon nol à mai zuiât. I problemis a son altris.
- Al zuie cu la pôre. Lu sivilin inmò tal riscjaldament. Nol à mai provât un dribbling, ma fat un cross che al vedi un sens (che che i è jessût al è dome stât un butâ la bale tal mieç e vê cûl) e cualsisei zuiadôr, zuiant cussì, al fasarà schifo. Ancje un brâf. Figurinsi un che nol à masse.
- Nol leve metût in campo. Se tancj dal public a àn contestât al è par cheste presince. Sin in 10000 di nô a viodi che nol è bon di difindi e nol è bon di proponisi. No sai se al pues lâ in miôr, par che a mi mi pâr vê limits ancje tecnics (pîts di ghise) ma al reste che Jachini al è mat a metilu (o pûr lu àn obleât, jessint che Adnan al puarte bêçs in dirits dal mont arap che lu cjale)
- al zuie fûr ruole. Simpri. Nol è fat par difindi. Se propit al pues zuiâ al è di ale, cuntun daûr che al à coions di cjapâ ancje il so omp cuant che lu piert.

Heartaux 2 su 5
Grant impegn, ma i mancje la velocitât e no tu puedis dai di marcjâ keità. Però dut ce che al podeve falâ, in fase di poiâ la bale, lu à fat. E alore... di ce stino a cjacarâ. Cjatâ alc altri? Angella al fasial cussì schifo? Sumosù---

Felipe-Danilo 2 su 5
Nol è facil zuiâ cence centricjamp. zuiâ che a àn simpri la bale chei altris. Però a son difensôrs che a valin di plui di ce che a àn fat viodi îr. O almancul, une volte al jere cussì.

Badu 2 su 5
Ancje chi, grande voie, ma no si cjate e il puest che al à tal campo di cuant che a si zuie cun kums, nol è plui il so. Ma provin a resonà cussì: e se lu vessin metût tal puest di Adnan o di Heartaux? Ma nol è un difensôr... E alore?! Al varès fat un figuron. In ogni câs, no si capis parcè che Fofana dopo dos bielissimis partidis al fas panchine...

De Paul 2 su 5
L'unic cui pîts bogns. gjenerôs, par che al cor tant. Ma un che intune scuadre cussì puare tecnicamentri jo no gjavares mai. E son 2 voltis che Jachini lu gjave prin di ducj... cence peraulis.

Kums 2 su 5
Il zuiadôr al è. Inutil, intal prin cuart d'ore al pareve pardabon vê cjapât in man la scuadre. Dopo al è sparît. Pierdût. Ma no mi sint di dâi tante colpe... Se si à voie di fâ sù alc cun lui bisugni disegnâ la scuadre intune cierte maniere.

Perica 2 su 5
Jo soi content che lui al fasi viodi che al à voie che si impegne che al cor come un mat e che ducj i batin lis mans e viva perica di ca, viva perica di là. Ma ancje chi, un che al zuiât a balon al sa che cori dibant nol covente a nuie. Miôr cori ben, cori cuant che al covente. Il torel tu puedis falu in alenament. Magari ti bataran lis mans un pôc mancul, ma tu fasaras cualchi gol di plui. Perdonabil parcè che al è zovin. E in ogni cas il mior in campo.

Zapata 2 su 5
Al sta zuiant ben, e al prove a fa ce che al à di fa. Ma fantats... cence fassis, un zuiadôr come lui al è inutil. E no îr lis fassis no lis vevin.

Konè 2 su 5
Tante voie. Masse voie, cualchi volte. E dopo tal secont timp, sparît. E al è cussì di un pies. Nol leve fat zuià. Al veve di jessi cambiât subit dopo tal secont timp.

Jankto e Penaranda 2 su 5
Tai pulcini al jere un frut une vore brâf a schivâ ducj. Al cjapave il balon e al tacave a driblâ ducj chei altris fin a stufâsi. Al segnave ancje, ogni tant. Eco. Tai pulcini. Chel frut cumò al fâs felicementri il contadin.

Jachini. 1 su 5
Ricapitolant.
Adnan e Kone no levin metûts e a levin gjavâts il prin pussibil.
La scuadre no à un modul o un schema o no à une idee di zûc.
Int come Fofana, o Angella, no si capì ce che a fasin in panche
Int come Balic no si capis ce che ju vin cjolts a fa
dopo il doi a zero no si capis ce che al spietave par cambiâ zuiadors che a jerin penôs
e ancje come preparazion atletiche, ducj che de Lazion a radoplavin, a corevin plui svels e no sbaliavin un passaç par che si no altri a vevin cualchidun a cui dai la bale.
A vevin cjolt un alenador, par il dopo guidolin, che al jere zovin, biel, cuntune idee di zûc e inteligjent. Si clamave stramaccioni, e cumò o rivin a capî che (al veve zuiadôrs piês di chei chi) trop ben che al veve fat.

Tifôs. 0 su 5
Se i zuiadors  no vegnin a domandâ scuse e meti la muse ju insultin e scandalo scandalo vergogna
Se i zuiadôrs a vegnin a falu a fasin compagn.... Ma ce voleso?
A crodin di jessi a rome milan torin o ju di li, che si conteste dopo une partide lade mâl cence rindisi conte che int come Immobile, Keita, Felipe Anderson a son zuiadôr tecnicamentri e taticamentri superiôrs ai nestris e si varès di sostignî e no dai pal cjâf a un operaio che al cir di stai daur a un siôr.
Podopo a fasin cagadis come lâ vie dal stadio (vergnognôs, par che cussi tu insultis l'Udinese, e no i zuiadôrs o la dirigjence) un at di viliacherie cence pari. Robis copiadis dai scuadrons di fighets par simiotâ
A cjantin robis come no stranieri che le varan sintude di chei coions de television che a batin simpri il clout su chê robe (salvo dopo sivilà Lodi se al ves di zuiâ, o pûr bati lis mans come mats a Perica par che al cor dibant). Un zuiadôr brâf al è un zuiradôr brâf. Nol à colôr ni bandiere. Sarès ore di començâ a capîlu.
Insome. O sin l'Udin. O sin une scuadre che e à di salvâsi. Cun zuiadôr che no son i plui fuarts dal mont. Se tu âs voie di vinci ogni domenie tife juve, e stin ducj miôr. Tant il colôr al è chel.
E sarès ore di finîle ancje cul devi spendere, coro avonde ridicul e ofensîf par zuiadôrs che a puedin deventâ bulos ma cussì, cun cheste tifoserie, no lu deventaran di sigure. (Jo mi visi simpri che Sanchez (Sanchez!) lis primis voltis che al zuiave e al tignive dome la bale al vignive sivilât)

Al è dut.Ancje masse.

sabato 1 ottobre 2016

Il cartel par Udinese - Chievo


Il cartel par Udinese Fiorentine


I voi dal gno paîs


I voi dal gno paîs
A son zâi, cence palpieris,
A son sacs di scovacis
Che ti zimiin dut un dret
Di gnot
In spiete di sei sierâts
Par simpri
Dentri 'tune scjate di refudums
Che a svee lis passaris
E i colomps.

I voi 
Dal gno paîs a son barcons
Che no tu sâs se a cjalin
Bande fûr o dentri
Scûrs
Di no savê
Par no savê
Dentri ce ch'al è
Che al plate e al strissine
I pîts viers i cjantons.

I voi dal gno paîs
A son simpri mancul
Sentâts di fûr simpri
Mancul clârs e cence grispis
A son cualchi volte doi
Doi sôi
I miei
Che si spicin, cence ocjâi
Par viodi il cori dai gnotui
Tes lôr ombrenis sul pedrât.


sabato 17 settembre 2016

Soi stuf

Soi stuf,
Stuf di chei che a ridin,
intant che mi fevelin
E ancje di chei che a fevelin
Masse o masse svelts
Soi stuf
Stuf di chei che àn lis sachetis
Lis sachetis dai bregons
plenis di resons
E soi stuf di chei che a àn di vietâ
vietâ dut
vietâ simpri
simpri vietâ
e che se a podessin
a vietaressin
ancje di lâ a cagâ
che po
al è dulà che ju mandarès
Soi stuf
Stuf di chei si stufin
Ma di plui soi stuf di chei
Che no si stufin mai
E soi stuf dai nemîs
Ma ancje dai amîs
Che non ai mai vût.

domenica 31 luglio 2016

La Lune parsore Sclaunic



La Lune parsore Sclaunic
No à mai la stesse muse.
No è une sisile
Ch'e bastís il mont a ogni Vierte
No une palanche 
che cole tal cjapiel di un mat. 
La Lune parsore
Si cjape da dî cui gnotui,
Si remene ca e là su la Ledre, 
Sui soi comedons strissinâts daûr dai orts.
La Lune
No 'ûl nissune gnece
O gnoce
No 'ûlarès neancje
Chest cjantâ di gri
Che al centene e polse,
Ma a lui,
Come a la Lune,
Platât te miôr cise de place,
No i comande nissun
E nissune.

***

La Luna sopra Sclaunicco
No ha mai la stessa faccia.
Non è una rondine
Che cuce il mondo a ogni primavera,
Non un soldo 
Caduto nel cappello di un folle. 
La Luna sopra
Si azzuffa coi pipistrelli,
Si rotola qua e là sul Ledra, 
Sui gomiti trascinati dietro gli orti.
La Luna
Non vuole nipoti o nozze
Non vorrebbe nemmeno
Questo cantar di grillo 
Che assorda e riposa,
Ma a lui,
Come alla Luna,
Nascosto nel cespuglio migliore della piazza,
Nessun comanda 
Nessuno e nessuna.